Switch LiveNet

Switch LiveNet, network per la musica live a Firenze

Limiti di decibel, vicinati dal sonno leggero, impianti che usava lo zio per il karaoke nel ’52, pubblico di tabagisti colti da astinenza proprio ad inizio concerto e infine quello che “Oh, ma il diggei quando comincia?”: suonare a Firenze non è facile, lo sappiamo tutti, e per i locali credere ancora nella musica live significa combattere una battaglia ogni serata. La guerra si inasprisce sempre di più, così musicisti e pubblico “underground” si ritirano progressivamente in riserve protette. Nasce così Switch LiveNet, un progetto che vuole dare spazio alla musica suonata dal vivo, originale e indipendente, attraverso l’organizzazione di eventi che mirano alla qualità artistica, tecnica, promozionale e gestionale.

Musica live

Switch LiveNet ama definirsi “network musicale“, cioè una rete di cooperazione tra studi, locali e artisti volta a favorire le realtà artistiche emergenti e promuovere la musica live. Il progetto nasce dalla collaborazione fra tre importanti studi di registrazione di Firenze: Boomker Sound, Koan Studio e Relaxo Studio. Il coordinatore è Switch Creative Social Network, associazione che dal 2006 organizza eventi culturali nel territorio fiorentino.

La peculiarità del progetto è la particolare attenzione che verrà dedicata all’aspetto tecnico degli eventi. Facendo leva sulla grande esperienza dei tre studi, l’obiettivo è quello di offrire ai musicisti la professionalità che si meritano e al pubblico un’esperienza di livello. La qualità audio sarà garantita da strumentazione adeguata e dall’assistenza di fonici esperti prima e durante i concerti.

 

Mixer Live
Mixer Live

Switch LiveNet è stato presentato per la prima volta al festival Icchè ci vah ci vole! la scorsa settimana, mentre per il prossimo futuro ci sono già tre eventi in programma per la stagione autunnale. Il 30 settembre la storica band progressive fiorentina Upanishad si esibirà all’ExFila insieme ai Molto Albero, trio strumentale dai colori psichedelici.  Serata all’insegna dell’elettronica sperimentale e del rap italiano al Nof Club il 20 ottobre con i Telematik Guru e k!dust. 18 novembre, in occasione della Florence Tattoo Convention, tanto progressive, alternative e funk “famolostrano” con i bassosissimi A/C Generator e i Damistrok Zane. Di seguito la locandina degli eventi in programma. Vediamo di non mancare!

presentazione_proj-01

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *